Cose della vita | Stati generali per i diritti | Politica e cucina
Icon - Virginia Beach

Stati generali per i diritti

385

Mentre assistiamo alle conferenze stampa che si susseguono a margine e a spiegazione di quanto sta avvenendo durante gli Stati generali dell'Economia indetti da Conte che si tengono a porte chiuse a Villa Pamphili, mentre allibiti e increduli ascoltiamo pletore di politici, esperti e tuttologi che ci spiegano cosa servirebbe senza che mai nessuno espliciti il come farlo, mentre la strategia delle fake news si rivolta contro i cinque stelle principali artefici delle stesse, mentre il partito democratico sempre più si scioglie in una sovrapposizione emulazione degli alleati per caso, mentre tutto ciò accade nulla sembra costituirsi e palesarsi come opposizione libertaria al presente del nulla.

Nessun rilancio, nessuna sfida, solo timide contestazioni sul modo, sull'apparenza.

Mi piacerebbe leggere un manifesto di opposizione costruttiva che portasse in primo piano temi di riconquista di diritti, civili e non solo, che facesse rinascere un movimento pro/positivo, che afferma spazi, libertà.
Perché è vero che un paese può morire per un virus letale, se è vero che un paese può morire per mancanza di governo dell'economia,  è ancor più vero che i cittadini posso vivere solo in presenza di libertà e diritti che diano dignità alla loro stessa vita.

E questo manifesto potrebbe comprendere:

Eutanasia e diritto al suicidio medicalmente assistito
Occorre una legge che sancisca il diritto al suicidio medicalmente assistito per le persone che ne formulino richiesta in piena lucidità, con patologia irreversibile, insopportabili sofferenze fisiche o psichiche e tenuta in vita da trattamenti di sostegno vitale, come affermato dalla sentenza 242/2019 della Corte Costituzionale.
Alla Camera dei Deputati dal 2013 è depositata una proposta di legge di iniziativa popolare promossa da Marco Cappato con l' Associazione Luca Coscioni: approvatela!

Regolarizzazione di tutti coloro che vivono sul territorio nazionale
Occorre rilasciare un permesso di soggiorno per ricerca occupazione, rinnovabile e convertibile alle condizioni di legge, oppure un permesso di soggiorno per lavoro ai cittadini stranieri che dimostrino l'attuale presenza in Italia.
Una legge per l’emersione dall’invisibilità di migliaia di persone che vivono e/o lavorano nel territorio italiano ed una conseguente migliore tutela della salute personale e pubblica.
L'emersione dal lavoro irregolare, non può non prevedere la sospensione dei procedimenti penali, amministrativi o fiscali in capo al datore di lavoro, fino all’esito del procedimento e loro estinzione in caso di definizione positiva, con rilascio di un permesso di soggiorno per lavoro di durata annuale e convertibile alle condizioni di legge, altrimenti l'attuale legge Bellanova è destinata al fallimento.

Maternità surrogata

Per i nascituri, le gestanti e le coppie che decidono di ricorrere a questa tecnica è necessario garantire un quadro normativo che definisca i limiti entro cui la maternità surrogata sia lecita, norme che proteggano tutte le parti e le sottraggano al mercato nero della clandestinità in cui soccombono sempre e solo i soggetti deboli.
Non si tratta di dare un giudizio etico, non è compito dello stato e delle istituzioni farlo -peraltro dove ciò avviene non è permessa ad esempio l'interruzione di gravidanza o altre azioni che vengono condannate a seconda della religione o della morale politica vigente-, si tratta di dare legalità, dunque tutela, a una situazione reale della contemporaneità.
Di conseguenza occorre anche una norma per il  riconoscimento dei bambini nati all’estero con GPA.

Procreazione assistita
Riforma della legge 40 del 2004, con abrogazione del divieto di accesso alle tecniche di fecondazione assistita per i single e per le coppie dello stesso sesso.

Ius soli
La cittadinanza italiana è trasmessa secondo il principio dello ius sanguinis da genitore a figlio.
Oggi è importante introdurre il principio dello ius soli che invece prevede che la cittadinanza sia acquisita per il fatto di essere nati sul territorio dello stato.
Bisogna riconoscere subito il  diritto di cittadinanza per i figli di immigrati nati in Italia.

Legalizzazione delle droghe
Il divieto rende qualsiasi vizio ancor più attraente, la libertà di scegliere cosa sia meglio per sé rende l'individuo oltre che più libero anche più cosciente e consapevole.
Legalizzare è un atto concreto di lotta alle mafie, ne azzererebbe la maggior fonte di guadagno,  snellirebbe il sistema giudiziario italiano e creerebbe guadagni economici per il paese.
Una legge in cui sia punito severamente il traffico, ma non la detenzione. Senza fare alcuna distinzione tra droghe leggere o pesanti, come avviene con ottimi risultati in Portogallo dove è  consentito  detenere l’equivalente di una quantità di uso medio per dieci giorni e viene attuata una reale politica di sostegno sociale alle vittime della droga,

Abolizione dell'ergastolo

Una pena senza alcuna speranza di reintegrazione sociale, come invece la Costituzione impone.
L’ ergastolo non risponde al bisogno di giustizia, ma a quello di vendetta, per soddisfare la reazione istintiva ed emotiva dei cittadini.
L’ergastolo ostativo inoltre è una punizione disumana e degradante, che viola l’articolo 3 della Convenzione europea per i Diritti Umani (Grande Chambre della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo).
Lottare contro l’ergastolo, non significa non avere a cuore la sicurezza del paese o non credere nella lotta contro le mafie, lo dimostra ad esempio come in Italia dopo la soppressione della pena capitale si è progressivamente ridotto il numero annuale di omicidi.

Legge contro i reati di omotransfobia

Una necessaria 'deriva liberticida (cit. CEI)'.
Individuare e sanzionare gesti e azioni violenti di stampo omotransfobico, di discriminazione per orientamento sessuale comprendendoli nell'impianto giuridico in materia di reati e discorsi d’odio.

Parificazione giuridica tra famiglie tradizionali e tutte le altre famiglie
Le persone unite in modo civilmente non possono adottare oppure ottenere in affidamento dei figli.
Il divieto si estende anche all’ipotesi di adozione del figlio del proprio compagno o della propria convivente.
Il convivente di fatto non è considerato erede legittimo del suo compagno e non ha diritto alla quota di riserva in caso di decesso.
Single e  coppie dello stesso sesso hanno divieto di accesso alle tecniche di fecondazione assistita.

Separazione delle carriere dei magistrati giudicanti e requirenti

Oggi la terzietà del giudice non solo non è garantita, proprio non c'è.
Il giudice è contiguo al magistrato inquirente, ne condivide le istanze volte ad affermare la pretesa punitiva dello Stato, vi si sovrappone.
La separazione delle carriere è la condizione necessaria per un indispensabile conflitto e di un fisiologico antagonismo fra poteri.

Incarichi extragiudiziari dei magistrati

Collocamento fuori ruolo dei magistrati per andare ad assumere compiti di alta amministrazione e, più in generale, gli incarichi extragiudiziari.
Vietare ai magistrati di fare parte dei collegi arbitrali e, più in generale, di svolgere qualunque attività estranee alla loro funzione per prevenire intrecci con partiti politici e con altri centri di potere che possono divenire fonte di inevitabili sospetti e causa di perdita di credibilità per i magistrati coinvolti.

Riforma elettorale del Consiglio superiore della magistratura
Abrogazione dell'attuale sistema elettorale dei componenti del CSM.
Non più liste, ma  singoli candidati in lizza fra di loro.
Risulterebbero eletti i candidati più votati per stima e rispetto dei colleghi per il loro prestigio e non perché appartenenti a correnti.

Abolizione delle norme sulla concessione del porto d'armi
Per limitare l'uso delle armi ed ottenere il divieto assoluto di portare armi al di fuori della proposta abitazione

Abolizione della vivisezione
La sperimentazione animale è una scelta, non è scienza.
Numerosissimi ricercatori dichiarano pubblicamente che i dati raccolti sugli animali sono inutili e fuorvianti per la ricerca umana.
La normativa europea REACH, fa riferimento alla variabilità dei dati sperimentali e auspica la progressiva sostituzione della sperimentazione animale.
I ricercatori che oggi, nella produzione dei medicinali, usano metodologie alternative, devono comunque usare la vivisezione solo per obbligo burocratico.

Abolizione della caccia
Per la salvaguardia di ogni specie animale e la tutela ambientale.
Uccidere animali per divertimento è una posizione insostenibile ed è un pericolo gratuito a cui si sottopone la collettività.
La caccia è un'attività violenta, causa di milioni di vittime animali ogni anno. Ad esse si aggiungono feriti e morti per incidenti, anche fra gli umani.
La caccia è feroce, insensata e omicida. L’unica soluzione è abolirla.

Ogni lettore troverà temi su cui essere d'accordo e altri più 'divisori'... non lo dico mai, ma in questa occasione chiedo diffusione e condivisione, per aprire spazi di discussione, per essere diversi da quelli di Villa Pamphili!

Se ognuno dei lettori adottasse un tema e se ne facesse promotore attraverso condivisioni, retweet, diffusione tra i propri amici sarebbe un piccolo grande segno....




“La natura umana non è una macchina da costruire secondo un modello e da regolare perché compia esattamente il lavoro assegnatole, ma un albero, che ha bisogno di crescere e svilupparsi in ogni direzione secondo le tendenze delle forze interiori che lo rendono una natura vivente”

John Stuart Mill



Foto di Auart form PxHere