Cose della vita | Pesto genovese | Politica e cucina
Icon - Ashburn

Pesto genovese

1002

Un condimento per la pasta che arriva da metà dell'800, una delizia per il palato!
Il pesto geneovese è un arte, necessità di tempo ma restitusice in gusto ben di più!

Per fare il vero Pesto genovese è necessario un mortaio di marmo e un pestello in legno.

Lavare in acqua fredda il basilico, da preferire quello genovese, a foglia piccola, profumata e tenera,  poi metterlo ad asciugare in un canovaccio.
Pestare nel mortaio l'aglio, aggiungere qualche grano di sale grosso e poco alla volta aggiungere le foglie di basilico.
I pinoli vanno aggiunti quando dal basilico inizierà a fuoriuscire l'essenza.
Versare a pioggia il formaggio grattugiato, e quindi a goccia l'olio d'oliva extravergine.

Nell'acqua di bollitura della pasta tagliare a tocchetti una patata e spezzettare qualche fagiolino fresco.

Ingredienti:


50 grammi di foglioline di basilico.

Olio extravergine di oliva - ½ bicchiere

Sei cucchiai da cucina di Parmigiano e due di Pecorino

Due spicchi aglio

Un cucchiaio da cucina di pinoli (in sostituzione gherigli di noci)

Sale grosso