Cose della vita | Lettera aperta a Renato Brunetta | Politica e cucina
Icon - Virginia Beach

Lettera aperta a Renato Brunetta

1057

Caro Prof. Renato Brunetta, ho letto e sentito più volte le sue dichiarazioni in appoggio alle infamie sostenute dal suo ex Presidente del Consiglio a proposito delle positività fasciste... e mi è venuta subito in mente una parola, Ausmerzen. Lei dovrebbe esser una persona colta, ma forse non sa nulla in proposito.... In quegli anni sa, non eran solo gli ebrei ad esser sterminati, erano in atto anche altre 'pulizie', una di queste riguardava tutte le forme di 'anormalità', quelle fische comprese. L'obiettivo di 'raffinare' la qualità della razza umana passava per diversi progetti, Ausmerzen era uno di questi. Costa solo 9 euro il libro che descrive obiettivi e metodologie del progetto Ausmerzen.. lo compri, lo legga... se non può comprarlo me lo faccia sapere, sarò lieto di inviargliene una copia, senza spese le assicuro!
Lei è nato nel 1950, è stato fortunato, non ha rischiato nulla, ma se fosse nato qualche anno prima avrebbe potuto esser 'oggetto' del progetto Ausmerzen lo sa?
Non scegliamo noi dove e quando nascere, ma scegliamo noi cosa e quando dire, rifletta gentile Professore, nel frattempo le passo il link per vedere lo spettacolo di Paolini che tratta di Ausmerzen,
Ausmerzen